La Spagna, la Catalogna e i rischi per l’Europa.

Tasse, tasse, tasse. Come nella seconda metà del 700, dove la causa della Guerra Civile Americana furono le tasse a portare all’ inevitabile scontro tra l’ allora tredici colonie americane e la corona inglese.
Ecco il vero problema della questione Catalana. Niente di politico, niente di storico o di culturale, solo economico. Le grandi lobby di Barcellona e della Catalogna sono stufe di pagare le tasse a Madrid e di non ricevere abbastanza indietro.
L’ uso di motivazioni storiche e culturali è solo un paravento dietro il quale si celano I reali interessi delle grandi realtà economiche della Catalogna e di Barcellona in particolare. Nel corso di questi anni, grazie alla crisi economica,gli indipendentisti catalani hanno visto aumentare il loro consenso, sopratutto tra la borghesia e la piccola e media imprenditoria impoverita.
Il rischio è dietro l’ angolo,ma quale? La Balcanizzazione dell’ Europa (per citare l’ ottimo articolo di Alberto Negri di qualche giorno fa), dove ogni regione, quasi sempre la più ricca, sarà così legittimata a puntare I piedi contro il governo centrale per avere benefit e privilegi. Un processo che potrebbe coinvolgere, sia pure in maniere differenti, anche Corsica, Fiandre, Norditalia, Sardegna.
Mi dispiace per certi compagni che si eccitano appena vedono due persone in piazza. Vorrei anche io la rivoluzione ad Ottobre e a 100 anni da quella del ’17 ma in qui moti, in quei tumulti, di bolscevico non vi è nulla.

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...