Elezioni in Germania, analisi e considerazioni.

 

Voti scrutinati, seggi chiusi. La Germania di oggi si ritrova con alcune certezze ma tante domande sul suo futuro.
Una di queste certezze è appunto la Merkel che viene riconfermata per la quarta volta alla guida del paese tedesco. Ad oggi la leader più longeva e duratura d’ Europa. Mettiamola così, forse la ben nota frase di Kissinger sul chi telefonare quando si vuole parlare con l’ Europa, ad oggi ha una risposta, Angela Merkel.
Lei la vera lady di ferro di questa Europa, oramai l’ unico politico che da oltre 10 anni siede sulla stessa poltrona di capo di stato ininterrottamente.
Ma questa volta la Merkel ha un sorriso amaro. Si,perchè a differenza delle elezioni precedenti l’ attuale Cancelliere arriva primo ma non vince. Per quanto la Cdu, il suo partito, sia arrivato primo, la Merkel sarà costretta a dover fare alleanze di governo. Il problema è con chi? I socialdemocratici del SPD di Martin Shultz, i veri sconfitti di queste elezioni, già all’ uscita dei primi exit poll si dichiaravano contrari ad una coalizione con la CDU e anche la tanto discussa coalizione Jamaica, chiamata così per via dei colori dei tre partiti che la comporrebbero( nero per la CDU, giallo per i liberali del FDP e verde per gli ecologisti), potrebbe non vedere la luce vista la contrarietà sia dei liberali che dei verdi.
Insomma non è una tornata facile per la Merkel che dovrà usare tutta la sua esperienza politica per risolvere tutti questi ingarbugliati nodi.

Ma vediamo ora le percentuali e I seggi presi dai singoli partiti per capire meglio la nuova composizione del Bundestag

1) CRISTIANO DEMOCRATICI (CDU + CSU): Il partito della Cancelliera uscente ottiene 246 seggi e in percentuale prende il 32, 93% dei voti. Insomma tanti, tantissimi voti per il partito della Merkel, tantissimi ma non sufficienti alla Cancelliera e ai suoi per governare da solo. Infatti la CDU/CDS perde la bellezza di 65 seggi e perde 8,61% di punti percentuale. La Cdu( e la Cds in Baviera) arriva in testa in quasi tutti I Land tedeschi( le macro-regioni tedesche)e se si guarda più nello specifico, circoscrizione per circoscrizione, notiamo come in alcune zone tocchi punte di voto del 57,7% . Insomma un partito capillare, omogeneo in tutta la Germania. Per citare qualcuno a me caro possiamo dire che la CDU ha seguito alla lettera la frase “Per ogni campanile, una sezione”, peccato che però qui si parla di democristiani.

2) SOCIALDEMOCRATICI (SPD): I veri sconfitti. Crollano al minimo storico dal 45′, non scompaiono come i loro omologhi francesi o belgi ma la mazzata è forte. Più volte descritto su questo blog nelle varie analisi del voto di altre nazioni europee, la sconfitta delle socialdemocrazia sembra inarrestabile. L’ SPD ottiene il 20,51 % che corrispondono a 153 seggi, perdendo circa 40 seggi e circa 5 punti di percentuale. Vincono solo nel Land di Brema, ottengono buoni risultati nei Land del Sud(Baviera,Baden-Wuttemberg) e nell’ Ovest della Germania( Saarland, Palatinato,Assia ad esempio), nelle circoscrizioni mediamente non scendono mai sotto il 10% e arrivano a toccare punte del 49,6%.
La SPD come tutti i partiti socialdemocratici europei esce con le ossa rotta, forse meno di alcuni suoi omologhi europei( vedi i francesi, ad esempio, cancellati dal quadro politico)ma esce pesantemente ridimensionata.Anche per loro sarà un analisi del voto dura e spietata.

3)AFD: I veri vincitori di queste elezioni. Il partito che si colloca a destra della Cdu fondato nel 2013 è stato il vincitore di queste elezioni. Il giovane partito entra per la prima volta nel Bundestag con ben 94 seggi e raccoglie il 12,64% dei voti. Un ottimo risultato per un partito così giovane che alla sua prima elezione raccoglie un così largo consenso. Partito euroscettico, nazionalista e nettamente conservatore, viene fondato con lo scopo di raccogliere il crescente sentimento anti-europeista tra l’elettorato tedesco.
Sui temi etici l’AfD è nettamente conservatore, disapprovando il matrimonio omosessuale così come le adozioni per coppie dello stesso sesso, si oppone all’aborto, è contro le politiche di “gender” come ad esempio l’incentivazione delle quote rosa e totalmente contro le politiche di aiuto dei migranti attuate dal governo della Merkel.
Il partito arriva primo nel Land della Sassonia ma ottiene buoni risultati in parecchi Land del paese in particolare nel Est della Germania, in molte circoscrizioni, sempre ad Est arriva ad ottenere punte del 37,4%.

4)FDP: I liberali tornano nel Bundestag dopo un assenza di 4 anni. Pagato lo scotto dell’ allenza con la Merkel i liberali escono nel 2013 per poi rientrarci a questa tornata elettorale dopo 4 anni. Il partito Liberal-Democratico è un partito sostanzialmente di centro che si rifà al liberismo classico ottiene a questo turno circa il 10,75% dei voti che gli permette di portare nel parlamento tedesco una pattuglia di circa 80 seggi. Ottengono principalmente buoni risultati in tre Land del Nord Ovest del paese, cioè Renania-Vestfalia, Bassa Sassonia e Schleswig-Holsteing a livello di circoscrizione ottengono il loro massimo punteggio con punte che arrivano circa al 15,7%.

5)Die Linke: Il partito a sinistra del SPD è uno altro dei vincitori di questo turno elettorale. Sicuramente in misura minore rispetto all’ AFD e ai liberali. Il partito guidato Katja Kipping e da Bernd Riexinger aumenta seppur di poco le sue percentuali ottenendo un 9,24% che li permette di poter aumentare la sua presenza nel Bundestag con 69 seggi. Ottiene buoni risultati in parecchi Land come ad esempio in Saarland e in Pomerania o nelle città-stato di Berlino e di Brema e in alcuni Land,sopratutto ad Est, si pone come unica forza di opposizione alle destre, come ad esempio nei Land della Sassonia,Turingia e Sassonia-Anhalt. Le sue percentuali nella varie circoscrizioni sono molto variabili, partendo da percentuali del 3% si arriva a toccare punte quasi del 40% in alcune circoscrizioni.Particolarmente forte nella Germania dell’ Est, nelle città di Berlino e Brema e nelle zone al confine con la Francia, in molti casi la Linke è stato l’ unico baluardo a sinistra contro lo strapotere della Cdu o del nuovo partito di destra AFD.
Sarà la Linke, come in altre elezioni europee, ad ereditare l’ elettorato del SPD e la sua tradizione storica come altri partiti di sinistra d’ alternativa hanno già fatto in Europa? Staremo a vedere da quanto la Linke sia capace ad essere attrattiva per quel elettorato.

6)I Verdi ( Grune): Di poco, ma avanzano.La formazione ecologista più forte d’ Europa esce da questa tornata elettorale rafforzata e aumenta la sua pattuglia nel Bundestag con ben 4 seggi più arrivando ad attestarsi a 67 seggi e 8,94% di consenso elettorale. Ottiene buoni risultati nel Land del Baden-Wurttemberg e nella città-stato di Amburgo.

La Merkel nei prossimi giorni terrà colloqui e incontri per decidere come procedere: ha comunque dalla sua parte il fatto che al momento a nessun partito interessa tornare presto a votare.
E quindi che fare? La Grande Coalizione sembra oramai terminata vista la chiusura del SPD e neanche la coalizione denominata Jamaica sembra una valida alternativa.I liberali non sono del tutto entusiasti di voler governare nuovamente con la Merkel, visto che l’ alleanza di governo con la CDU ha causato l’ estromissione della FDP dal Bundestag quattro anni fa e allora che succederà? A dircelo sarà il tempo e la bravura politica della Cancelliera di Ferro che in questi giorni sarà impegnata con tutte le forze politiche per provare a creare un nuovo governo per il più importante stato della Comunità Europea. Per ora da questa tornata elettorale emerge un quadro ancora più frastagliato, con una sola certezza, sarà ancora una volta la Merkel, al suo quarto mandato, a dover guidare la nazione “locomotiva d’ Europa”, in un epoca in cui le certezze sembrano svanire.

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...