Trump e antiTrump. Ovvero o con me o contro di me.

Washington, Londra, Mosca, Tokyo. Non sono un semplice elenco di capitali a caso ma è il nuovo assetto geopolitico che Trump ha in mente. In quest asse può rientrare anche Ankara,tirata dentro da nuovi accordi che la Gran Bretagnia ha fatto ultimamente con il governo turco. Ma di conseguenza ci sarà un altro asse che forse potrà nascere come risposta all’ asse creato dal presidente Trump. Qualche idea?Sicuramente Pechino,visto che Trump dall’ inizia della sua candidatura ha lanciato continue accuse/minaccie al governo cinese. Altro? Certo! Dopo Pechino, ci sono due capitali, Bruxelles e Berlino. L’ Ue e in particolare la Germania non sono ben viste alla attuale amministrazione americana e non solo. Le sanzioni alla Russia e i rapporti non facili con la Gran Bretagnia per l’ uscita dal mercato comune europeo fanno di questi due centri di potere l’ ennesimo avversario per Trump e i suoi. Quindi, dicevamo, Washington, Londra,Mosca, Tokyo contro Bruxelles,Berlino,Pechino.Finita qui? Forse no. Alla lista dell’ asse anti-Trump c’ è forse da inserire un altra capitale, Teheran. Il governo iraniano ha mal digerito di essere messo nelle lista dei paese “non graditi” all attuale amministrazione e la risposta del governo iraniano di certo non si farà attendere. Intanto stiamo a vedere se questi nuovi assetti come e quanto dureranno.

#mastropensiero 

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...