Mentre in Grecia si (RI)vince in Italia si (STRA)parla.

La (RI)vittoria in Grecia di Tsipras mi insegna tante cose.Ma forse c è ne una che vale più di tutte.
Ed è che la gente qua in ITALIA PARLA(E STRAPARLA!) MA NON SA CIO’ CHE DICE!! Lo vedo su facebook come su altri social. Dal giornalista all’ opinionista fino all’ uomo qualunque, tutti bravi a sputare sentenze senza avere alcuna minima idea di cosa si stia dicendo.                                                                                                                                                       Qui si confonde il diritto di parola col diritto di dire cazzate.
Tutti bravi a giudicare Tsipras, per carità nessuno nega il diritto di critica, sia chiaro,ma dall’ alto di cosa noi qui in Italia giudichiamo?

Chi siamo noi per dire ad un popolo che dal 2009 ad oggi ha fatto più di 25 SCIOPERI GENERALI( per citare un dato a caso!)?                                                                                              Chi siamo noi per giudicare un partito che dal 2009 ad oggi ha saputo elettoralmente rappresentare l’ elettorato greco e per ben due volte nel giro di un anno vince le elezioni? Qui ci sono persone(non solo compagni) che non hanno vinto manco l’ elezione per diventare capo condomino?!?!? Dall’ alto di quale titolo parla sta gente?

Da piccolo mi è stato insegnato che quando si sbaglia si chiede scusa e si sta in silenzio. Il silenzio aiuta. Il silenzio serve a riflettere, a capire dove si è sbagliato.Il silenzio serve ad aiutarti a pensar meglio come non si debbano ripetere più gli stessi errori,magari facendoti più furbo, magari osservando e copiando il vincente.
Ecco caro mio contatto social, caro italiano che straparli,caro tuttologo dalla risposta facile e sempre pronta, caro credente del DIO pentastellato, ma sopratutto TU CARO COMPAGNO settario e perennemente insoddisfatto, sssshhhh….SILENZIO E IMPARA!!

#MASTROPENSIERO

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...