Restare umani, un dovere morale

abbraccio

Ancora una volta sangue, ancora una volta morte.Gaza,la Palestina tornano ad essere un grande lago di sangue.

Ancora una volta la risposta spropositata di Israele crea ulteriori morti, ulteriore sangue, ulteriore tragedie umane.                                                                                                          Quelle bombe che piovono dal cielo, quei pianti di madri e di padri davanti ai corpi dei loro figli non porteranno di certo in vita Eyal, 16 anni, Naftali 19 anni , Gilad, 16 anni pure lui. Sono i tre ragazzi israeliani rapiti ed uccisi qualche giorno fa; come i missili Qassam lanciati dalla striscia di Gaza verso Israele non porteranno in vita neanche i Mohammad Abu Khedir 16 anni pure lui ma palestinese, arso vivo dagli ultrà ortodossi ebrei per ritorsione contro il rapimento e l’ omicidio dei tre giovani israeliani.

Morti che si accumulano ad altri morti, tante storie che creano un mare di disperazione, tante voci che formano un grido, un urlo immenso, che viaggia per questo Mediterraneo, che si muove all’ interno del nostro Mare Nostrum ma che si ferma davanti alla nostra routine, al nostro sordo occidente.                                                                                                    Non possiamo non ascoltare, non possiamo non asciugare quelle lacrime, non possiamo non confortare quelle madri e quei padri che mostrano i corpi dei loro figli.

Se è rimasto ancora dentro i nostri cuori un briciolo di umanità non possiamo restare indifferenti.La scommessa del genere umano si vince in quella terra. Potremmo dirci veramente in PACE quando smetteranno di suonare le sirene dei raid aerei, quando i padri metteranno di seppellire i figli.

Per questo dobbiamo lottare, per questo dobbiamo cercare in tutti modi il cessate il fuoco, la pace.Lottiamo, non disperiamoci e come diceva qualcuno che credeva nella pace, “RESTIAMO UMANI”.

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...