Impressioni di fine estate

Un estate si conclude, un nuovo autunno è all’ orizzonte, carico di dubbi e colmo di perplessità.Questa estate poteva essere un estate di chiarimenti per la sinistra italiana,si poteva iniziare a dialogare,si poteva iniziare a costruire,si poteva cercare di capire, ma invece tutto ciò non è avvenuto.
Chiusi dentro i nostri partiti, arroccati come soldati dentro le trincee delle correnti,tutti a studiare le tattiche dell’ avversario,rivelandosi molto spesso non essere il padrone o le destre ne tanto meno il fascista, no, a volte l’ avversario è il compagno stesso.Penso che se i presupposti estivi siano stati questi ci dobbiamo aspettare un ennesimo anno in cui la sinistra vivrà la sua esistenza ancora divisa, smembrata, come tanti atomi slegati tra di loro,tutti alla ricerca di questa fantomatica chimera chiamata UNITA’.Nel mentre la sinistra italiana prova a perdersi per poi, forse,per miracolo,ritrovarsi gli eventi rischiano di travolgerla.
Nel Mediterraneo spirano nuovi venti di guerra verso la Siria e la polveriera medio orientale, in Europa la crisi continua a mordere in particolare nei paesi della zona sud, Italia compresa, dove un governo inutile, senza senso e sopratutto delegittimato continua la politica di lacrime e sangue nei confronti delle fasce più deboli iniziata con il governo Monti.
Penso che non ci sia più tempo da perdere, bisogna uscire dalle nostre trincee,perchè mentre noi viviamo chiusi dentro i nostri settarismi,fuori dalle nostre sedi di partito c è un paese che sta andando in rovina,c è un paese dove i padri diventano corrieri della droga pur di portare da mangiare ai loro figli, c è un paese che rischia non solo di impoverirsi economicamente ma anche culturalmente e politicamente.
Non c è più tempo,riconnettiamoci tra di noi e con la società che ci circonda,impariamola a conoscere, non dobbiamo avere paura di sporcarci le mani, diamoci da fare, per il bene nostro e del nostro paese, ora o mai più.

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...