15 anni dopo quel sole non si è spento.

 Non spegni il sole se gli spari addosso!

15 anni senza di te. Ma tu continui a vivere nelle lotte di tutti noi per un ALTRO MONDO POSSIBILE! 

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato , , , , , , , , | Lascia un commento

Immagine | Pubblicato il di | Contrassegnato , , , , , , , , | Lascia un commento

M5s, da voto di protesta a voto d’opinione #mastropensiero

Ho passato questi giorni a vedere sul sito del Ministero degli Interni tutti i comuni al voto( sì lo so Brazzers era meglio! Ma che ci volete fare?!?! Ognuno ha le proprie perversioni!!).

Dopo un attenta analisi si può ammettere che l’unico partito politico che ha vinto queste elezioni e il Movimento 5 Stelle.                                                                                                         Mettendo da parte i grandi centri come Roma, Torino,Milano si può notare che il Movimento 5 Stelle si è radicato pure nei piccoli comuni ( cioè parlo di Comuni piccoli,ad esempio, nella mia regione comuni tipo San Pancrazio Salentino o Alberona, per intenderci!).

Attenzione! Questo non è più un semplice voto di protesta, questo oramai è un voto d’opinione, un voto politico, “un voto ideologico” sbaglia chi pensa che questo sia un voto di semplice protesta. Il movimento si sta strutturando e radicando, insomma sta diventando un partito come gli altri.

#mastropensiero

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Il mio intervento ai supporter di Sanders a San Diego

Questo testo è il mio intervento streaming all’ iniziativa di Bernie Sanders a San Diego.

Message from a fellow Bernie supporter in Italy: 
Hello to everyone, from your comrades!! Brothers and sisters in the struggle.
First of all, sorry that I don’t speak English, but I would like to avoid bloopers already made previously by the Prime Ministers such as Berlusconi or Renzi so thanks to Josephine for the translation
You may wonder why a person from Italy follows the American election campaign? And why one supports Sanders. Let me tell you, I think you are a great nation with a great history. I therefore think it is important to follow the politics of one of the most important countries (or perhaps the country) in the world right now.
Right now in Europe the situation is not simple. We still live in a complete state of crisis. This crisis is allowing old fears to emerge which we thought were destroyed and cancelled with the end of World War II:  Racism and intolerance emerging in Europe, populism and walls as you have in the U.S.
That’s why Sanders for you as for us represents a great hope. Why we can’t live in a world ruled by hatred, of racism and the power of money and financial lobbyists.
My country’s media campaign in Italy is concentrating on Donald Trump whose phrases are being joked about and for Hillary Clinton who is praised as the only Saviour, the only hope for Americans.
Sanders is seen as a Spry old man who mumbles, that he says the right things but who will never be President of the United States because he is old and because he speaks of old things.
I rather think they are fantastic things.  Don’t tell me old things.  He speaks of the right things even in Italiy.  Here in Europe it make sense because besides populist racism similar to Trump’s mantra, we risk being attacked and destroyed by the lobbyist also here in Italy who have caused this crisis.
But here you see many kilometers, thousands of kilometers, but speaking with Josephine in these days, these years and in talking to my other friends who are scattered around the world; I hear from a fellow in Japan; there is a friend of mine who is studying and living in France in which right now I do not know whether you heard the news but the turmoil in France was agitated and experiences a moment of large and very strong general strikes
So while there are many kilometers which divide us, so many kilometers between all of us, however, only one common thing: the same attack that we are experiencing: great economic powerful multinationals lobbyists.

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Qui è questione di popolo. #mastropensiero

image

Non è che la  Cgt in Francia sta facendo ciò che la Cgil non ha fatto in Italia.
No! Sono i LAVORATORI FRANCESI CHE FANNO QUELLO CHE I LAVORATORI ITALIANI NON HANNO FATTO!!
Qui non è questione di sigle sindacali o politiche. In Francia stanno dimostrando di avere più palle e più dignità di noi.
Qui è questione di dignità, è questione di popolo.

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Italia, popolo d’ ipocriti #mastropensiero

La verità e che siamo una NAZIONE D’ IPOCRITI!! Si si, siamo ipocriti!!

In quest ultima settimana ho potuto constatare quanto sto paese sia colmo, pieno di ipocrisia.

Ma quale onestà va di moda?!?!  Qui l’ unica cosa che va di moda è l’ ignavia e la doppia morale che molti, moltissimi italiani hanno(pochi esclusi). Quanti di quelli che oggi si stanno strappando le vesti per ciò che è successo a Genova sono andati a votare domenica? E quanti di quelli che criticano Renzi e il suo Governo perchè “Non eletto dai cittadini” non sono andati a votare?

Ancora, un altro caso significativo del nostro paraculismo italico, l’ intervista di Bertinotti  di qualche giorno fa al Corriere della Sera. Ho potuto notare su molti social network e non solo, una serie di commenti negativi nei suoi confronti. Va bene,ci sta non concordare con il parere altrui. Ma peccato che chi lo criticava in questi giorni(sopratutto in maniera più forte) per anni lo ha sostenuto e assecondato all’ interno del partito(e non solo).Ci sono “compagni” che hanno per anni sostenuto le sue tesi e oggi che il RE E’ NUDO sono i PRIMI GIUDA a tradire il loro PADRE POLITICO.

Due esempi,semplici, che danno l’ idea di quanto il nostro paese è un paese fatto in larghissima parte di IPOCRITI e dove la coerenza è una VIRTU’ di pochi.

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Cosa hanno in comune Sanders e Trump ?

trump-sanders

Cosa hanno in comune Trump e Sanders?

Nulla, certo! Uno propone il taglio delle tasse per i ricchi, tagli alla spesa sociale, una politica estera molto più aggressiva; l’ altro, il suo opposto, una maggiore tassazione per i ceti abbienti e per le multinazionali, una forte presenza del welfare state e una politica estera fortemente improntata alla cooperazione.

Insomma due opposti, alfa e omega, il giorni e la notte, il bianco e il nero. Eppure questi due candidati così tanto lontani hanno una cosa che gli accomuna. Cosa?

Ebbene, entrambi, con i loro programmi, con le loro idee, con i loro modi di fare stanno mettendo in crisi i loro stessi partiti e il sistema politico americano per come lo conosciamo. Entrambi i candidati hanno messo in evidenza i limiti del bipartitismo americano e il metodo delle primarie, entrambi stanno riscuotendo successo dalla base( seppur in modi diversi) e vengono temuti dai loro rispettivi partiti. Mentre in campo democratico la sfida tra Sanders e la Clinton è divisa sostanzialmente tra un establishment di partito che sostiene la Clinton e una base in larga parte orientata per Sanders( quest ultimo esce vincente dalle ultime cinque tornate di primarie) in campo repubblicano la questione è più seria. Donald Trump continua a mietere vittorie dopo vittorie in barba alle critiche che gli vengono fatte per le sue gaffe e per certe sue prese di posizioni sia dai media che dal partito, non c è che dire, una bella gatta da pelare per la leadership del GOP che aveva invece puntato tutto su Marco Rubio e che ora, dopo la sua uscita, è costretta a ripiegare tutto su Ted Cruz o John Kasich.

Insomma comunque vadano queste elezione il dato che ne esce fuori è quello di un paese diviso, di una politica divisa. Un paese dove classe politica e cittadini sono divisi. Ma a questo punto mi viene da fare una domanda,ma forse possiamo dire che c è bisogno di altri partiti? Non sarà il caso di dire basta alla solito alternarsi GOP-DNC?  Forse si.

I due megapartiti negli Usa hanno dentro di loro molto spesso posizioni inconciliabili. E allora, non è più saggio provare a costruire altre forme di partito fuori da questi due macro partiti che molto spesso a causa della loro grandezza e delle loro posizioni inconciliabili al loro interno o creano leggi in controsenso tra di loro, oppure non riuscendo a trovare una mediazione tra le parti rischiano di far bloccare le leggi per mesi se non addirittura per anni. Tutto questo ovviamente a discapito dei cittadini che magari attendono una legge su questo o quel tema da anni.

Non ho la sfera di cristallo per capire che come andranno queste elezioni. Ma una cosa è certa,queste elezioni hanno segnato la fine del bipartismo americano per come l’ abbiamo conosciuto. Il Partito Repubblicano e quello Democratico stanno dimostrando di essere delle “case politiche” con dei limiti e che bisogna andare oltre questi due soggetti politici. Sanders e Trump ne saranno i segretari? Chi può dirlo! Ma qui si entra nella fantapolitica.

Una cosa è certa, il seme è stato pianto, ora aspettiamo che germogli.

 

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento